Freni bici da corsa e mtb

 

Abbinamenti con leve freni

I freni si distinguono a seconda del tipo di bicicletta che si utilizza. I freni per bici da corsa sono caratterizzati da delle ganasce parzialmente sovrapposte che vanno a stringere le pastiglie (o pattini) al cerchio quando il ciclista stringe le leve sul manubrio. La trasmissione della forza frenante avviene mediante un cavo di acciaio che parte dalle leve e arriva fino ai freni, stringendoli alla ruota facendola rallentare gradualmente e a seconda della pressione esercitata sulle leve.

Il ciclista su strada è molto attento alla tecnologia e al peso dei freni. Ecco perchè sceglie quasi sempre freni delle migliori marche come Shimano, Sram, Miche e Campagnolo, leggerissimi, con una grande precisione di frenata e con un peso davvero ridottissimo.

I freni per bici da corsa più venduti:

Se si utilizza una MTB o una fat bike, si utilizzano per lo più freni a disco.
Sono caratterizzati da una fortissima e precisissima azione frenante: questa parte dalle leve e si trasmette tramite filo o impianto idraulico alle pinze freno, stringono il disco e rallentano-fermano la ruota. Il vantaggio dei freni a disco rispetto alle altre tipologie di freni per mtb è che la frenata non risente di fango, bagnato o di altri residui che nei classici freni v-brake potrebbe accumularsi nel cerchio oppure sui pattini del freno e quindi rendere più pericolosa e mono sicura la frenata.

I freni per mtb o fat bike più venduti:

Per le biciclette da città fixed e single speed si utilizzano dei freni tipo corsa, con le stesse caratteristiche di quelli sopra descritti ma più economici. Sì, perchè il ciclista urbano non ha esigenze a livello di peso e prestazioni come il ciclista professionale (o amatoriale) su bici corsa. Per questo motivo i freni per biciclette fixed da città sono colorati e molto in voga negli ultimi anni; più venduti sono:

Freni a disco e dischi di ricambio per mtb e fat bike di marche come Alligator, Avid, Shimano a partire da 11 Euro.